Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Collezione di Massimo Pennacchini - 'Idoli'
 
 
 
Dove e Quando
Scuderie Aldobrandini
Piazza Guglielmo Marconi 6 - Frascati (RM)
SAB 14 OTTOBRE 2023 - ore 17:00
Da SAB 14 OTTOBRE 2023 a DOM 26 NOVEMBRE 2023

Come
Evento per: Tutti
Prenotazione: No
Per informazioni
 

Massimo Pennacchini presenta la sua collezione: 'Idoli'

 

Perché l’uomo, in ogni parte del mondo e in ogni tempo della sua storia, ha tradotto il bisogno primordiale di stabilire un contatto con l’infinito e con quella dimensione intangibile che coinvolge la sua sfera spirituale, mediante la creazione di idoli? Di pietra, di legno, o anche esseri viventi, il genere umano ha sempre convissuto con idoli, creati e distrutti a proprio piacimento. Una riflessione sulla natura dell’uomo, immutabile nelle sue luci e nelle sue ombre, è quella proposta da Massimo Pennacchini, artista di acuta sensibilità, nelle sue opere pittoriche della collezione IDOLI. Potenti ed evocative, esse hannola capacità di dire qualcosa che va oltre un attimo e uno spazio definito e, lontano da storicizzazioni, rivelano l’intima interconnessione tra passato e presente, esprimendo la consapevolezza che il tempo sia un presente dilatato… scrive Marina Cafà. Con la serie IDOLI, Pennacchini propone una rivisitazione in chiave pop di icone passate e moderne che dialogano tra loro. Il bianco marmoreo delle statue si colora di tessere realizzate da opere pittoriche dell’artista e da simboli iconici. L ‘ immobilismo delle statue si trasforma e prende nuova vita con sapienti pennellate e interventi a spatola che l’artista definisce “ vibrazioni”. I supporti sono tela, lastre di alluminio e plexiglass. Così il David dialoga con Mickey Mouse e Donald Duck, e la Venere interagisce con Minnie e Paperina, figure iconiche contemporanee che animano opere scultoree a noi note nelle loro veste marmorea. Anche i cavalli “ Horses” della Basilica di San Marco a Venezia, sono spunto di una serie di immagini iconiche, l’artista modifica e interpreta le opere scultoree modificandone la loro natura e trasformandole in opere pop. Nuovi materiali, come la resina rendono gli elaborati lucenti ed estremamente contemporanei, dando una inedita lettura del mondo classico.

 

 

CONDIVIDI
 
 
 
 
 

Massimo Pennacchini presenta la sua collezione: 'Idoli'

 

Perché l’uomo, in ogni parte del mondo e in ogni tempo della sua storia, ha tradotto il bisogno primordiale di stabilire un contatto con l’infinito e con quella dimensione intangibile che coinvolge la sua sfera spirituale, mediante la creazione di idoli? Di pietra, di legno, o anche esseri viventi, il genere umano ha sempre convissuto con idoli, creati e distrutti a proprio piacimento. Una riflessione sulla natura dell’uomo, immutabile nelle sue luci e nelle sue ombre, è quella proposta da Massimo Pennacchini, artista di acuta sensibilità, nelle sue opere pittoriche della collezione IDOLI. Potenti ed evocative, esse hannola capacità di dire qualcosa che va oltre un attimo e uno spazio definito e, lontano da storicizzazioni, rivelano l’intima interconnessione tra passato e presente, esprimendo la consapevolezza che il tempo sia un presente dilatato… scrive Marina Cafà. Con la serie IDOLI, Pennacchini propone una rivisitazione in chiave pop di icone passate e moderne che dialogano tra loro. Il bianco marmoreo delle statue si colora di tessere realizzate da opere pittoriche dell’artista e da simboli iconici. L ‘ immobilismo delle statue si trasforma e prende nuova vita con sapienti pennellate e interventi a spatola che l’artista definisce “ vibrazioni”. I supporti sono tela, lastre di alluminio e plexiglass. Così il David dialoga con Mickey Mouse e Donald Duck, e la Venere interagisce con Minnie e Paperina, figure iconiche contemporanee che animano opere scultoree a noi note nelle loro veste marmorea. Anche i cavalli “ Horses” della Basilica di San Marco a Venezia, sono spunto di una serie di immagini iconiche, l’artista modifica e interpreta le opere scultoree modificandone la loro natura e trasformandole in opere pop. Nuovi materiali, come la resina rendono gli elaborati lucenti ed estremamente contemporanei, dando una inedita lettura del mondo classico.

 

 

 
Scarica materiale
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Sefora Colagrossi, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO