Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Il Vantone di Plauto nella versione di Pasolini
 
 
Dove e Quando
Teatro Tor Bella Monaca
Via Bruno Cirino - Roma (RM)
Da VEN 12 AGOSTO 2022 a SAB 13 AGOSTO 2022 - ore 21:00

Come
Evento per: Adulti, Giovani, Senior
Ingresso: A pagamento
Specifiche pagamento: intero 12,00 Euro; ridotto 10,00 Euro (anche per titolari di tessera BiblioPiù delle Biblioteche dei Castelli Romani); giovani 8,00 Euro
Prenotazione: Si
Email di prenotazione: promozione@teatrotorbellamonaca.it
Url di prenotazione: Vai al sito
Per informazioni
Tel: 062010579 (dalle 10:30 alle 19:30)
 

venerdì 12 e sabato 13 agosto ore 21

di Plauto
versione teatrale e traduzione di PIER PAOLO PASOLINI
con Mario Zamma, Domenico Pantano, Monica Guazzini, Marco Prosperini, Nicolò Giacalone, Ludovica Di Donato, Lorenzo Parrotto e Beatrice Rincicotti
regia Nicasio Anzelmo
musiche Giovanni Zappalorto

Centro Teatrale Meridionale

Un grande classico plautino per una versione innovativa del 1963 richiesta a Pasolini da Vittorio Gassman per una messa in scena innovativa. Ne viene fuori un testo in versi settenari in rima baciata che, a nostro parere, riesce a mantenere non solo la fedeltà al testo di Plauto ma recuperando espressioni volgari e gergali ne recupera l’anima originaria sia dell’autore che del periodo storico culturale plautino. Il testo riproduce fedelmente il Miles Gloriosus di Plauto in ogni suo passaggio ma la forza del dialetto riesce a recuperare in tutti i passaggi drammaturgici la potenza della farsa/commedia che altro non è che la rappresentazione esasperata della quotidianità. Il testo originale ha dato spunto a moltissime rielaborazioni e questa di Pasolini, per linguaggio e per composizione, è la più riuscita di tutte. In esso si ritrova la sensibilità poetica e la struttura culturale di Pier Paolo Pasolini che aveva già dato mostra di sé nella tradizione dell’Orestea sempre per Gassman al Teatro antico di Siracusa nel 1960. L’opera venne portata in scena per la prima volta con la regia di Franco Enriquez e negli anni ha continuato a calcare i vari palcoscenici italiani. Il nostro allestimento, utilizzando 8 attori, bellissimi costumi, una scenografia essenziale e delle musiche originali, punta a rendere omaggio ad uno dei più grandi autori del 900 italiano nel centenario della sua nascita.

CONDIVIDI
 
 
 
 
 

venerdì 12 e sabato 13 agosto ore 21

di Plauto
versione teatrale e traduzione di PIER PAOLO PASOLINI
con Mario Zamma, Domenico Pantano, Monica Guazzini, Marco Prosperini, Nicolò Giacalone, Ludovica Di Donato, Lorenzo Parrotto e Beatrice Rincicotti
regia Nicasio Anzelmo
musiche Giovanni Zappalorto

Centro Teatrale Meridionale

Un grande classico plautino per una versione innovativa del 1963 richiesta a Pasolini da Vittorio Gassman per una messa in scena innovativa. Ne viene fuori un testo in versi settenari in rima baciata che, a nostro parere, riesce a mantenere non solo la fedeltà al testo di Plauto ma recuperando espressioni volgari e gergali ne recupera l’anima originaria sia dell’autore che del periodo storico culturale plautino. Il testo riproduce fedelmente il Miles Gloriosus di Plauto in ogni suo passaggio ma la forza del dialetto riesce a recuperare in tutti i passaggi drammaturgici la potenza della farsa/commedia che altro non è che la rappresentazione esasperata della quotidianità. Il testo originale ha dato spunto a moltissime rielaborazioni e questa di Pasolini, per linguaggio e per composizione, è la più riuscita di tutte. In esso si ritrova la sensibilità poetica e la struttura culturale di Pier Paolo Pasolini che aveva già dato mostra di sé nella tradizione dell’Orestea sempre per Gassman al Teatro antico di Siracusa nel 1960. L’opera venne portata in scena per la prima volta con la regia di Franco Enriquez e negli anni ha continuato a calcare i vari palcoscenici italiani. Il nostro allestimento, utilizzando 8 attori, bellissimi costumi, una scenografia essenziale e delle musiche originali, punta a rendere omaggio ad uno dei più grandi autori del 900 italiano nel centenario della sua nascita.

 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Registrazione al Tribunale di Velletri N.7/12 del 13/04/2012
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO