Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Giardino del Villino Volterra
 
 
 
Dove e Quando
Via Vito Volterra 1 - Ariccia (RM)
VEN 4 FEBBRAIO 2022 - ore 10:00 - 18:00

Come
Evento per: Tutti
Ingresso: Gratuito
Specifiche pagamento: 5 euro a persona
Accessibilità: SI
Prenotazione: Si
Telefono di prenotazione: 069320097 - 3887298230 - 3480455845
 
NOTE
Ogni primo venerdì del mese. In altri giorni o orari solo su appuntamento per gruppi di 8/10 persone
Per informazioni
Tel: 069320097
Tel: 3887298230 - 3480455845
 
Il villino Volterra fu costruito nei primi anni del '900 dal matematico Vito Volterra e la famiglia ha conservato ininterrottamente la proprietà fino ad oggi mantenendo la caratteristica fisionomia delle case di campagna destinate a residenza estiva delle famiglie della alta borghesia romana. L' edificio principale, caratterizzato da una struttura massiccia, di tre piani, grandi finestre, ampie sale, dai soffitti alti, è stato progettato dall'Architetto Giulio Magni.
Esistono tutt'ora i disegni originari, il progetto esecutivo e gli scambi epistolari tra il committente, Vito Volterra, l'architetto e l'impresa. Il progetto prevedeva soluzioni estremamente moderne e confortevoli per l'epoca, una scelta di materiali di ottima qualità e un confronto tra il progetto originario e lo stato attuale rivela che sia la villa che il parco non hanno subito mutamenti sostanziali.
La proprietà è immersa in uno splendido parco, nello stile del 'giardino all'italiana' ricco di secolari alberi ad alto fusto con sparsi qua e là resti di reperti archeologici. Il parco della villa ha un notevole ed evidente valore storico, perché rappresenta un tipico e ormai raro esempio di giardino privato d'inizio Novecento. Questo giardino d'inizio secolo è intimo, armonioso, semplice e discreto, ma allo stesso tempo vivace e pieno di sorprese. La principale caratteristica è quella di apparire molto più ampio di quanto sia in realtà, grazie alla prospettiva creata dagli alberi, al mascheramento dei confini e a un sistema di sentieri pedonali che si snoda abilmente nella proprietà. E soprattutto al fatto che il giardino sia suddiviso in tanti altri giardini, diversi ma assolutamente complementari l'uno all'altro, che amplificano la concezione dello spazio.
CONDIVIDI
 
 
 
 
Il villino Volterra fu costruito nei primi anni del '900 dal matematico Vito Volterra e la famiglia ha conservato ininterrottamente la proprietà fino ad oggi mantenendo la caratteristica fisionomia delle case di campagna destinate a residenza estiva delle famiglie della alta borghesia romana. L' edificio principale, caratterizzato da una struttura massiccia, di tre piani, grandi finestre, ampie sale, dai soffitti alti, è stato progettato dall'Architetto Giulio Magni.
Esistono tutt'ora i disegni originari, il progetto esecutivo e gli scambi epistolari tra il committente, Vito Volterra, l'architetto e l'impresa. Il progetto prevedeva soluzioni estremamente moderne e confortevoli per l'epoca, una scelta di materiali di ottima qualità e un confronto tra il progetto originario e lo stato attuale rivela che sia la villa che il parco non hanno subito mutamenti sostanziali.
La proprietà è immersa in uno splendido parco, nello stile del 'giardino all'italiana' ricco di secolari alberi ad alto fusto con sparsi qua e là resti di reperti archeologici. Il parco della villa ha un notevole ed evidente valore storico, perché rappresenta un tipico e ormai raro esempio di giardino privato d'inizio Novecento. Questo giardino d'inizio secolo è intimo, armonioso, semplice e discreto, ma allo stesso tempo vivace e pieno di sorprese. La principale caratteristica è quella di apparire molto più ampio di quanto sia in realtà, grazie alla prospettiva creata dagli alberi, al mascheramento dei confini e a un sistema di sentieri pedonali che si snoda abilmente nella proprietà. E soprattutto al fatto che il giardino sia suddiviso in tanti altri giardini, diversi ma assolutamente complementari l'uno all'altro, che amplificano la concezione dello spazio.
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Registrazione al Tribunale di Velletri N.7/12 del 13/04/2012
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO