Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Retrospettiva di Simone Crespi
 
 
 
Dove e Quando
Sala espositiva Scuderie Aldobrandini
Piazza Marconi 6 - Frascati (RM)
Da SAB 6 NOVEMBRE 2021 a DOM 28 NOVEMBRE 2021

Come
Evento per: Adulti, Giovani, Senior
Ingresso: A pagamento
Specifiche pagamento: Ingresso € 3,00 | Biglietti acquistabili in loco
Prenotazione: No
 
NOTE
La mostra è visitabile tutti i giovedì, venerdì, sabato e domenica, dal 6 al 28 Novembre dalle ore 10:00 alle ore 18:00
Per informazioni
 
Retrospettiva di Simone Crespi, artista recentemente scomparso di cui l'Associazione Contemporanea, in collaborazione con BACCgallery, presenta la formidabile produzione artistica.
 
Scultore, pittore, poeta, dagli anni di studio agli innumerevoli viaggi, specie in Asia e in Paesi Mediterranei, Simone Crespi ha tradotto in immagine la cultura e la sensibilità artistica delle origini dell'Uomo e dei Popoli esprimendo la sua visione ancestrale della vita.
 
Nato a Roma nel 1961, figlio di un medico, Crespi vive un’infanzia felice. La mamma è laureata in psicologia dopo aver conseguito il titolo accademico in giurisprudenza e il fratello sceglie di diventare un biologo marino.
Durante l’adolescenza inizia la pratica della meditazione che continuerà poi per tutta la vita. Interrotti gli studi classici dopo un viaggio fatto nel Turkestan iraniano insieme al padre, inizia a interessarsi di arte e dipingere sotto la guida del Prof. Enzo Rossi, già direttore dell’Istituto d’Arte Sacra di Roma.
La crescente passione per tutto ciò che è espressione artistica lo convince a iscriversi all’Istituto d’Arte di Roma, frequentando in particolare il Corso di Serigrafia, conseguendo nel luglio del 1981 la maturità artistica.
Contemporaneamente lavora per tre anni nel laboratorio di ceramica diretto dal Prof. Alvaro Ciancarmerla e durante tale periodo realizza una serie di opere di pittura a olio e a tempera, sculture e manufatti in ceramica.
Successivamente frequenta il Corso biennale di perfezionamento di Gres e Porcellana a indirizzo artistico dell’Istituto d’Arte di Faenza, di cui consegue il relativo diploma nel giugno 1984. Nello stesso periodo frequenta un anno accademico del Corso di perfezionamento biennale in Arte della Maiolica, sempre presso l’Istituto d’Arte di Faenza.
Nella cittadina storicamente nota per la produzione di ceramica artistica conosce lo scultore Carlo Zauli e segue da vicino varie fasi di realizzazione tecnica e artistica delle ultime opere dello scultore, venendo da questi incoraggiato e consigliato nelle proprie attività nel campo della ceramica.
Nel 1985 sposa Sofia Assimomiti, ceramista di nazionalità greca conosciuta a Faenza dalla quale si separa nel 1998.
Nel frattempo, tornando alla sua attività artistica, vince una borsa di studio del Governo giapponese e svolge il suo programma di ricerca presso l’Accademia delle Arti di Kyoto, nella sezione di ceramica artistica, dall’aprile 1986 al marzo 1987.
Durante questo periodo espone in un mostra collettiva presso il Museo Municipale d’Arte di Kyoto. Viaggia nel contempo attraverso molte città e siti naturali del Giappone, visitando templi e opere d’arte.
A marzo 1987 vive e lavora a Roma dove realizza
opere di scultura in ceramica, quadri ad olio ed acquerelli.
Partecipa a varie mostre personali e collettive,tra cui la XII Esposizione Nazionale Quadriennale di Roma.

GIORNI/ORARI:
La mostra è visitabile tutti i giovedì, venerdì, sabato e domenica, dal 6 al 28 Novembre dalle ore 10:00 alle ore 18:00
CONDIVIDI
 
 
 
 
Retrospettiva di Simone Crespi, artista recentemente scomparso di cui l'Associazione Contemporanea, in collaborazione con BACCgallery, presenta la formidabile produzione artistica.
 
Scultore, pittore, poeta, dagli anni di studio agli innumerevoli viaggi, specie in Asia e in Paesi Mediterranei, Simone Crespi ha tradotto in immagine la cultura e la sensibilità artistica delle origini dell'Uomo e dei Popoli esprimendo la sua visione ancestrale della vita.
 
Nato a Roma nel 1961, figlio di un medico, Crespi vive un’infanzia felice. La mamma è laureata in psicologia dopo aver conseguito il titolo accademico in giurisprudenza e il fratello sceglie di diventare un biologo marino.
Durante l’adolescenza inizia la pratica della meditazione che continuerà poi per tutta la vita. Interrotti gli studi classici dopo un viaggio fatto nel Turkestan iraniano insieme al padre, inizia a interessarsi di arte e dipingere sotto la guida del Prof. Enzo Rossi, già direttore dell’Istituto d’Arte Sacra di Roma.
La crescente passione per tutto ciò che è espressione artistica lo convince a iscriversi all’Istituto d’Arte di Roma, frequentando in particolare il Corso di Serigrafia, conseguendo nel luglio del 1981 la maturità artistica.
Contemporaneamente lavora per tre anni nel laboratorio di ceramica diretto dal Prof. Alvaro Ciancarmerla e durante tale periodo realizza una serie di opere di pittura a olio e a tempera, sculture e manufatti in ceramica.
Successivamente frequenta il Corso biennale di perfezionamento di Gres e Porcellana a indirizzo artistico dell’Istituto d’Arte di Faenza, di cui consegue il relativo diploma nel giugno 1984. Nello stesso periodo frequenta un anno accademico del Corso di perfezionamento biennale in Arte della Maiolica, sempre presso l’Istituto d’Arte di Faenza.
Nella cittadina storicamente nota per la produzione di ceramica artistica conosce lo scultore Carlo Zauli e segue da vicino varie fasi di realizzazione tecnica e artistica delle ultime opere dello scultore, venendo da questi incoraggiato e consigliato nelle proprie attività nel campo della ceramica.
Nel 1985 sposa Sofia Assimomiti, ceramista di nazionalità greca conosciuta a Faenza dalla quale si separa nel 1998.
Nel frattempo, tornando alla sua attività artistica, vince una borsa di studio del Governo giapponese e svolge il suo programma di ricerca presso l’Accademia delle Arti di Kyoto, nella sezione di ceramica artistica, dall’aprile 1986 al marzo 1987.
Durante questo periodo espone in un mostra collettiva presso il Museo Municipale d’Arte di Kyoto. Viaggia nel contempo attraverso molte città e siti naturali del Giappone, visitando templi e opere d’arte.
A marzo 1987 vive e lavora a Roma dove realizza
opere di scultura in ceramica, quadri ad olio ed acquerelli.
Partecipa a varie mostre personali e collettive,tra cui la XII Esposizione Nazionale Quadriennale di Roma.

GIORNI/ORARI:
La mostra è visitabile tutti i giovedì, venerdì, sabato e domenica, dal 6 al 28 Novembre dalle ore 10:00 alle ore 18:00
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Registrazione al Tribunale di Velletri N.7/12 del 13/04/2012
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO