Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Museo Abbazia greca di San Nilo
 
 
 
Dove e Quando
Corso del Popolo 128 - Grottaferrata (RM)
SAB 25 SETTEMBRE 2021 - ore 10:00 - 18:00

Come
Evento per: Adulti, Giovani, Ragazzi, Senior
Specifiche pagamento: Biglietto di ingresso al Museo: intero € 4,00, ridotto € 2,00 (dai 18 ai 25 anni), fatte salve le agevolazioni previste dal regolamento MiBAC
Prenotazione: Si
Telefono di prenotazione: 069538100 (Museo) - 3409619736 (GAL per visite guidate)
 
NOTE
Per accedere al museo (il sabato) è necessaria la prenotazione e la presentazione del GREEN PASS. Il servizio di prenotazione è attivo dal lunedì al venerdì chiamando il numero 069538100
Per informazioni
Tel: 069538100 (Museo)
Tel: 3409619736
 

Apertura Museo: ogni sabato ore 10/18. Visita guidata a cura dei volontari del GAL - Gruppo Archeologico Latino Colli Albani “Bruno Martellotta”: ore 11:00 e ore 16:00.

Il Museo raccoglie una collezione straordinaria e racconta la storia dell’insediamento monastico dalla sua fondazione. Una visita che induca a ripercorrere la storia del territorio , ma soprattutto  di questo importante complesso architettonico attraverso una linea cronologica chiara: dalla collezione di antichità- ai frammenti della fase medievale dell’Abbazia, alle testimonianze dell’epoca degli abati commendatari, alla documentazione degli interventi eseguiti nel corso del XIX secolo con lo scopo di riportare in luce le fasi più antiche dell’abbazia.
 
Il Gruppo Archeologico Latino Colli Albani “Bruno Martellotta” ODV, da oltre quarant’anni al servizio della comunità di Grottaferrata, si colloca nel contesto cittadino, assolvendo alcune specifiche finalità.
Fin dagli anni settanta del ‘900, grazie all’infaticabile lavoro del suo fondatore Bruno Martellotta, inizia l’attività di guide volontarie presso la catacomba “ Ad Decimum”. Questa attività a distanza di oltre 40 anni, oggi trova ancora conferma e apprezzamento per il lavoro di sensibilizzazione civile in merito ai problemi di salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio storico-archeologico locale. L ’Associazione ha stretto rapporti sempre più solidi con le Soprintendenze Archeologiche, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, e gli Enti territoriali. Naturalmente l’attività sul territorio e i compiti statutari, si arricchiscono di ulteriore attività di formazione, e di servizio ventennale, creando volontari per il patrimonio culturale  per il Monumento Nazionale dell’ Abbazia greca di S. Nilo, in convenzione con il MiBAC - Polo Museale del Lazio.
Il GAL ha aderito al Consorzio Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani (SBCR), con l'immissione in rete della sua biblioteca, costituita da volumi di arte, archeologia, storia dell'arte e linguistica. 
L’attenzione al libro caratterizza da sempre il Gruppo, che ha raccolto nell’anno 2006 la titolarità del Bollettino USEA “Unione Storia ed Arte”, testata storica nel panorama culturale romano, le cui finalità sono sempre state quelle di divulgare la cultura attraverso la scrittura. In questa rivista si incontrano saperi diversi, visti da prospettive multidisciplinari, rappresentando così una palestra in cui giovani menti si confrontano e hanno la possibilità di far conoscere le proprie ricerche.
 
CONDIVIDI
 
 
 
 

Apertura Museo: ogni sabato ore 10/18. Visita guidata a cura dei volontari del GAL - Gruppo Archeologico Latino Colli Albani “Bruno Martellotta”: ore 11:00 e ore 16:00.

Il Museo raccoglie una collezione straordinaria e racconta la storia dell’insediamento monastico dalla sua fondazione. Una visita che induca a ripercorrere la storia del territorio , ma soprattutto  di questo importante complesso architettonico attraverso una linea cronologica chiara: dalla collezione di antichità- ai frammenti della fase medievale dell’Abbazia, alle testimonianze dell’epoca degli abati commendatari, alla documentazione degli interventi eseguiti nel corso del XIX secolo con lo scopo di riportare in luce le fasi più antiche dell’abbazia.
 
Il Gruppo Archeologico Latino Colli Albani “Bruno Martellotta” ODV, da oltre quarant’anni al servizio della comunità di Grottaferrata, si colloca nel contesto cittadino, assolvendo alcune specifiche finalità.
Fin dagli anni settanta del ‘900, grazie all’infaticabile lavoro del suo fondatore Bruno Martellotta, inizia l’attività di guide volontarie presso la catacomba “ Ad Decimum”. Questa attività a distanza di oltre 40 anni, oggi trova ancora conferma e apprezzamento per il lavoro di sensibilizzazione civile in merito ai problemi di salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio storico-archeologico locale. L ’Associazione ha stretto rapporti sempre più solidi con le Soprintendenze Archeologiche, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, e gli Enti territoriali. Naturalmente l’attività sul territorio e i compiti statutari, si arricchiscono di ulteriore attività di formazione, e di servizio ventennale, creando volontari per il patrimonio culturale  per il Monumento Nazionale dell’ Abbazia greca di S. Nilo, in convenzione con il MiBAC - Polo Museale del Lazio.
Il GAL ha aderito al Consorzio Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani (SBCR), con l'immissione in rete della sua biblioteca, costituita da volumi di arte, archeologia, storia dell'arte e linguistica. 
L’attenzione al libro caratterizza da sempre il Gruppo, che ha raccolto nell’anno 2006 la titolarità del Bollettino USEA “Unione Storia ed Arte”, testata storica nel panorama culturale romano, le cui finalità sono sempre state quelle di divulgare la cultura attraverso la scrittura. In questa rivista si incontrano saperi diversi, visti da prospettive multidisciplinari, rappresentando così una palestra in cui giovani menti si confrontano e hanno la possibilità di far conoscere le proprie ricerche.
 
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Registrazione al Tribunale di Velletri N.7/12 del 13/04/2012
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO