Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per avere maggiori informazioni sui cookies che usiamo e come eliminarli, consulta la nostra privacy policy

Accetto l’utilizzo dei cookies su questo sito 

 
 
Colazione in musica: Noemi Passiatore, chitarra
 
 
Dove e Quando
Genzano di Roma
Terrazza del Palazzo Comunale
DOM 26 SETTEMBRE 2021 - ore 10:00

Come
Evento per: Adulti, Giovani, Ragazzi, Senior
Specifiche pagamento: 3 euro
Prenotazione: Si
Email di prenotazione: info.amroc@gmail.com
Telefono di prenotazione: 3711508883
 
NOTE
Prenotazione obbligatoria
Per informazioni
Tel: 3711508883
 
“BELLEZA Y COLORES DE UN IDIOMA POPULAR”. NOEMI PASSIATORE, chitarra.
 
*Miguel Llobet (1878-1938)
Leonesa
Cancò del lladre
El Testament d’Amelia
Presò de Lleida
El noi de la mare
El Mestre
*Julian Arcas (1832-1882)
Bolero
*Francisco Tarrega (1852-1909)
Recuerdos de la Alhambra
*Gaspar Cassadò (1897-1966)
Cancion de Leonardo
*Napoleon Coste (1805-1883)
Le Depart (Fantasie Dramatique, op. 31)
 
“Idioma Popular” è un progetto incentrato sul recupero delle sonorità storiche della chitarra e rappresenta il frutto di una specifica ricerca strumentale nel presentare un concetto di suono tipico della chitarra di fine Ottocento.
Fulcro di questo progetto è il percorrere un vasto ed originale spettro timbrico, visto che il programma sarà interamente eseguito su una chitarra ispirata al modello Torres con corde che ricordano profondamente le sonorità del budello e seta.
“Idioma Popular” è l’etichetta che unisce la musica di Miguel Llobet, Julian Arcas, Francisco Tarrega, ma anche Gaspar Cassadò, compositori che utilizzano nei loro lavori temi di chiara estrazione popolare.
*Miguel Llobet, tra le figure più carismatiche nella storia chitarristica, celebre virtuoso ed elegante compositore e trascrittore, a 16 anni si scopre vicino di casa di Francisco Tarréga, con il quale studierà da lì in poi. Dotato di una profonda sensibilità artistica, si comporta con il suono della chitarra come un pittore con una tavolozza di colori.
*Julian Arcas compositore e trascrittore di opere per chitarra è una personalità fondamentale per l’evoluzione della chitarra. Intimo amico di Antonio de Torres, sprona il Maestro Liutaio nella costruzione di chitarre che sin dai primi modelli evidenziano qualità sonore ed espressive uniche.
*Francisco Tarréga, è, storicamente, l’artefice dell’evoluzione strumentale virtuosistica della chitarra. La sua ricerca tecnico-timbrica si sviluppa proprio grazie agli strumenti del Maestro Torres, che suonò per tutta la vita.
*Gaspar Cassadó, grande violoncellista e compositore e grande amante della chitarra, riesce a trattare la sua musica per chitarra con estrema delicatezza e cura grazie anche alla forte influenza ed agli onnipresenti consigli del suo carissimo amico Andres Segovia.
*Con Napoleon Coste, chitarrista e compositore francese del pieno romanticismo, ci distacchiamo dallo stile iberico e folkloristico immergendoci nell’eleganza, varietà ritmica e virtuosismo strumentale di una delle opere più dense e pienamente romantiche per chitarra: Le Depart.
 
Noemi Passiatore, chitarra
Inizia lo studio della chitarra classica a 11 anni, inizialmente con Andrea Monarda, e quindi per sei anni nella classe di Oronzo Persano presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce- Ceglie Messapica. Durante l’a.a. 2016-2017 frequenta la classe di chitarra del M° Andrej Grafenauer presso l’Accademia di Musica di Lubiana nell’ambito del programma ERASMUS, esibendosi in numerosi concerti solistici in Slovenia.
Consegue il diploma in chitarra classica con il massimo dei voti nel 2017 presso il Conservatorio “Tito Schipa” sotto la guida di Lapo Vannucci e Daniele Sardone, con cui prosegue i propri studi, conseguendo con il massimo dei voti la laurea di II livello presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano“ di Foggia nel 2020. Partecipa inoltre a numerose masterclass di perfezionamento chitarristico venendo selezionata per i concerti finali dei migliori allievi.
Vincitrice del Primo Premio in numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Salento Guitar Festival, il Concorso Erik Satie, il Premio “Lucia Iurleo”, l’International Guitar Contest di Riga, a seguito dei prestigiosi riscontri ottenuti, prosegue la propria attività concertistica come solista e camerista in svariati ensemble dal duo al quartetto.
Da qualche anno ha incentrato il proprio studio della chitarra sulle sonorità antiche proprie dello strumento anche grazie ad una ricerca personale attraverso l’utilizzo di differenti frequenze di intonazione e l’utilizzo di corde di budello e seta.
 
A cura di: A.M.Ro.C. Accademia Musicale Roma Castelli, con il patrocinio del Comune di Genzano di Roma - Assessorato alla Cultura
CONDIVIDI
 
 
 
 
“BELLEZA Y COLORES DE UN IDIOMA POPULAR”. NOEMI PASSIATORE, chitarra.
 
*Miguel Llobet (1878-1938)
Leonesa
Cancò del lladre
El Testament d’Amelia
Presò de Lleida
El noi de la mare
El Mestre
*Julian Arcas (1832-1882)
Bolero
*Francisco Tarrega (1852-1909)
Recuerdos de la Alhambra
*Gaspar Cassadò (1897-1966)
Cancion de Leonardo
*Napoleon Coste (1805-1883)
Le Depart (Fantasie Dramatique, op. 31)
 
“Idioma Popular” è un progetto incentrato sul recupero delle sonorità storiche della chitarra e rappresenta il frutto di una specifica ricerca strumentale nel presentare un concetto di suono tipico della chitarra di fine Ottocento.
Fulcro di questo progetto è il percorrere un vasto ed originale spettro timbrico, visto che il programma sarà interamente eseguito su una chitarra ispirata al modello Torres con corde che ricordano profondamente le sonorità del budello e seta.
“Idioma Popular” è l’etichetta che unisce la musica di Miguel Llobet, Julian Arcas, Francisco Tarrega, ma anche Gaspar Cassadò, compositori che utilizzano nei loro lavori temi di chiara estrazione popolare.
*Miguel Llobet, tra le figure più carismatiche nella storia chitarristica, celebre virtuoso ed elegante compositore e trascrittore, a 16 anni si scopre vicino di casa di Francisco Tarréga, con il quale studierà da lì in poi. Dotato di una profonda sensibilità artistica, si comporta con il suono della chitarra come un pittore con una tavolozza di colori.
*Julian Arcas compositore e trascrittore di opere per chitarra è una personalità fondamentale per l’evoluzione della chitarra. Intimo amico di Antonio de Torres, sprona il Maestro Liutaio nella costruzione di chitarre che sin dai primi modelli evidenziano qualità sonore ed espressive uniche.
*Francisco Tarréga, è, storicamente, l’artefice dell’evoluzione strumentale virtuosistica della chitarra. La sua ricerca tecnico-timbrica si sviluppa proprio grazie agli strumenti del Maestro Torres, che suonò per tutta la vita.
*Gaspar Cassadó, grande violoncellista e compositore e grande amante della chitarra, riesce a trattare la sua musica per chitarra con estrema delicatezza e cura grazie anche alla forte influenza ed agli onnipresenti consigli del suo carissimo amico Andres Segovia.
*Con Napoleon Coste, chitarrista e compositore francese del pieno romanticismo, ci distacchiamo dallo stile iberico e folkloristico immergendoci nell’eleganza, varietà ritmica e virtuosismo strumentale di una delle opere più dense e pienamente romantiche per chitarra: Le Depart.
 
Noemi Passiatore, chitarra
Inizia lo studio della chitarra classica a 11 anni, inizialmente con Andrea Monarda, e quindi per sei anni nella classe di Oronzo Persano presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce- Ceglie Messapica. Durante l’a.a. 2016-2017 frequenta la classe di chitarra del M° Andrej Grafenauer presso l’Accademia di Musica di Lubiana nell’ambito del programma ERASMUS, esibendosi in numerosi concerti solistici in Slovenia.
Consegue il diploma in chitarra classica con il massimo dei voti nel 2017 presso il Conservatorio “Tito Schipa” sotto la guida di Lapo Vannucci e Daniele Sardone, con cui prosegue i propri studi, conseguendo con il massimo dei voti la laurea di II livello presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano“ di Foggia nel 2020. Partecipa inoltre a numerose masterclass di perfezionamento chitarristico venendo selezionata per i concerti finali dei migliori allievi.
Vincitrice del Primo Premio in numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Salento Guitar Festival, il Concorso Erik Satie, il Premio “Lucia Iurleo”, l’International Guitar Contest di Riga, a seguito dei prestigiosi riscontri ottenuti, prosegue la propria attività concertistica come solista e camerista in svariati ensemble dal duo al quartetto.
Da qualche anno ha incentrato il proprio studio della chitarra sulle sonorità antiche proprie dello strumento anche grazie ad una ricerca personale attraverso l’utilizzo di differenti frequenze di intonazione e l’utilizzo di corde di budello e seta.
 
A cura di: A.M.Ro.C. Accademia Musicale Roma Castelli, con il patrocinio del Comune di Genzano di Roma - Assessorato alla Cultura
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio Sistema Castelli Romani (SCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Registrazione al Tribunale di Velletri N.7/12 del 13/04/2012
 
 
castellinforma
Consorzio Sistema Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Valerio Marino
 
SVILUPPO