'Chopiniana' di Stefano Cataldi
 
Concerto
 
 
 
 
Dove e Quando

Casa delle Culture e della Musica
Piazza Trento e Trieste - Velletri (RM)
VEN 17 Maggio - ore 21:00
SAB 18 Maggio - ore 18:00

 
Come
Evento per: Adulti, Giovani, Ragazzi, Senior
Ingresso: A pagamento
Specifiche pagamento: Gratuito fino a 18 anni. Biglietto 12 euro; Ridotto 8 euro (tessera AMRoC, tessera biblioteche SBCR, tessera ass. Memoria 900). Ingresso per entrambi i concerti (17 e 18 maggio): Biglietto 20 euro; Ridotto 15 euro (tessera AMRoC, tessera biblioteche SBCR, tessera ass. Memoria 900)
 
Per informazioni
Tel: 3711508883
 
 
 
CONDIVIDI
 
 
 
 
 
DOVE e QUANDO
Da VEN 17 Maggio a
SAB 18 Maggio
21:00
18:00

Velletri (RM)

 
 
 
Quadretto biografico in sei scene. Una produzione Flyersound.

Venerdì 17 maggio ore 21:00 (anteprima)
F. CHOPIN, Notturni
Alessandro Vena, pianoforte

Sabato 18 maggio ore 18:00 
“CHOPINIANA - Quadretto biografico in sei scene”
di Stefano Cataldi – prima esecuzione assoluta
Maximilian Nisi, voce recitante
Quartetto “Foldec”: Violino I Demi Laino, Violino II Simona Foglietta, Viola Silvia Dello Russo Violoncello Donato Cedrone
Fabio Ludovisi, pianoforte
Coro Giovanile Lavinium diretto da Fabrizio Vestri
Stefano Cataldi, elettronica


" Amo  ed ammiro da sempre l'unicità dell'opera del Maestro di Varsavia. Quello che mi ha immediatamente  colpito è il carattere intimo e la raffinatezza dei suoi lavori, una vera miniera di idee e contrappunti cui ho voluto rendere omaggio.
Fredrick Chopin, ha legato la sua opera al pianoforte, strumento all'epoca modernissimo, del quale il suo amico Franz Listz era un virtuoso, e del quale seppe cogliere sonorità inesplorate. L'amore di Chopin per il pianoforte lo portò a ritenere gli altri strumenti non un supporto con il quale stabilire un dialogo, ma un ostacolo che avrebbe certamente influenzato negativamente la resa dell'eventuale esecuzione poiché avrebbero oscurato tutte quelle risonanze naturali tipiche dello strumento a tastiera che lui cercava e prediligeva. Per questa ragione il Maestro compose e per obbligo, soltanto due concerti per pianoforte ed orchestra lasciando tutto il resto della sua splendida produzione al solo pianoforte. C'è inoltre una tensione che mi ha sempre affascinato nella sua musica, quel fastidio malcelato per la rigida interpretazione del tempo musicale che lo portò a gestire l'esecuzione  in maniera completamente nuova aggiungendo ai vari "rallentando" o "trattenendo" la sua straordinaria idea di "rubato".
Ero seduto in sala da concerto totalmente immerso nell'ascolto dell'esecuzione integrale dei suoi Notturni, quando ho avvertito  l'urgenza di dedicargli una composizione...la notte stessa ho buttato giù le prime note di quella che da lì a poco avrei chiamato Chopiniana. Ho pensato che la tecnica compositiva del tintinnabuli che ho acquisito qualche anno addietro e che oggi prediligo mi avrebbe sicuramente aiutato a rendere giustizia al mondo sonoro del Maestro che ho voluto omaggiare attraverso la formazione del quintetto (quartetto d'archi e pianoforte). Fortemente vincolato ai numeri della tradizione ho voluto comporre 6 quintetti affidando ad ognuno una porzione della biografia di Chopin. Così inizialmente nasceva Chopiniana, una volta terminata la composizione dei quintetti, mi sono posto il problema di come rendere, anche dal punto di vista drammaturgico, la storia che volevo raccontare e così, pensando all'amico Maximilan Nisi, con il quale si era più volte parlato di fare qualche lavoro insieme, ho scritto il piccolo copione che abbiamo messo in scena. 
L'inizio dello spettacolo è totalmente ispirato ad alcuni momenti della biografia che Franz Listz scrisse a ridosso della morte del caro amico, ai quali ho aggiunto elementi di fantasia. Ho infatti immaginato Chopin che sul punto di morire rivede la sua vita divisa in sei momenti:
1 Ricordi d'infanzia
2 Emilia
3 Ricordo del padre
4 I concerti
5 La malattia
6 Il congedo
Fedele alla narrazione di Listz che racconta di come il Maestro chiese di ascoltare un Magnificat poco prima di morire, ne ho composto  uno per doppio coro che aprirà lo spettacolo. "

[Stefano Cataldi]
 
Scarica materiale
 
 
 
 
 
 
Il CastellInforma è uno strumento di divulgazione online degli eventi di interesse culturale sociale e turistico dei Castelli Romani. Curato dal Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani (SBCR), cui aderiscono i 17 Comuni dei Castelli, è un servizio delle biblioteche per il territorio.
 
Informazioni aggiuntive sugli eventi pubblicati andranno richieste agli organizzatori ai recapiti indicati. La Redazione declina ogni responsabilità per variazioni/cancellazioni degli eventi segnalati
 
Testata registrata al Tribunale di Velletri il 13/04/2012 - Reg. N. 7/12
 
 
 
castellinforma
Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani
Viale Giuseppe Mazzini, 12
Genzano di Roma (RM)
 
contatti
Telefono: 0693956063 Int. 18
info@castellinforma.it
facebook/castellinforma
 
 
 
 
 
DIRETTORE RESPONSABILE:
Claudia Recchi
 
REDAZIONE EVENTI:
Marta Di Flumeri, Maurizio Reali, Chiara Rondoni
 
WEBMASTER:
Cristiana Suriano
 
SVILUPPO
 
 
 
 

 
Entra in CastellInforma.it
 
 

 
 
 
 

 
Iscriviti alla newsletter di CastellInforma.it
 

 
La tua e-mail
 
 
 
 
 
Scegli una o più tematiche di tuo interesse
 
 
 


 
Registrati su CastellInforma.it
 
 
 

 
Nome 
 
 
 
Cognome 
 
 
 
E-mail